il manuale lesbico – cap.8: le serate


Ci sono loro, che ripetono all’infinito quanto sono noiose le lesbiche fidanzate. No, perché loro si sa, appena si mettono con qualcuna spariscono! Non la vedono proprio nella maniera corretta. Ovvero: quando sono single e mi spappolo il cazzo a casa, vengo alle serate dove ci siete anche voi, poi però se trovo di meglio, faccio “ciaone“. E’ così difficile da capire? Si però dai, una serata alla settimana o al mese te la puoi pure fare! Cos’è, da fidanzata non ti sai divertire? E poi ti lasci e rieccoti qui. Si, ma è tutto molto lineare, se vi fermate a pensarci, seriamente.

discoteca-e1420362373573

Parlando per me. Io alle serate già ci andavo molto poco rispetto alla media lesbica milanese, figuriamoci ora. Se poi trovi la fidanzata festaiola, allora si, dai. Mi vedi anche con lei. Ma per fortuna (e mi spiace dirlo, spero nessuno si offenda), ora posso evitare. Divertirsi è importante, non credo che una volta accasate ci si debba privare del piacere. Ma c’è qualcosa di molto differente dal spaccarsi perché sei disperatamente sola in mezzo a 150 lesbiche e spaccarsi di tanto in tanto in compagnia di amiche, in una serata che vuoi sia diversa.

“Sparire” da fidanzata non è come la vedete voi. E’ restare da single che è l’eccezione. La regola sta nell’amare. Non siete mica alla ricerca di questo? Che vi strappate i capelli appena conoscete una alla serata in questione e poi non vi calcola più? Non state forse rincorrendo una storia che abbia senso? Quante volte l’ho sentito domandare: ma quando mi amerà, qualcuna? Non ci credo che vi basti, il rimorchio o la bevuta da star male in discoteca, in quelle ammucchiate che non sapete nemmeno riconoscervi se non fosse che siete sempre, perennemente, le stesse.

breve341004CBS_dueuomini

Ci sono lesbiche che amano fare serata, e fin qui, nulla da dire. E poi ci sono quelle che rompono il cazzo alle fidanzate. Forse, ma dico forse, ci sarà qualcosa di meglio da fare? La vita non è fatta solo di caos e divertimento, la vita è fatta di progetti. E se qualcuna ci crede davvero non ha nemmeno il tempo di infilare la testa nei locali. A fare che? Quello che possono fare anche da qualche altra parte? Cinema, ristorante, serata non necessariamente lesbica, shopping, cena da amici. La mia visione di serata, forse, sarà lontana dall’idea di molte, ma io ci vado per riempire i buchi. E sarà quasi un anno che non lo faccio.

Sarà che di buchi, oggi, non ne ho nemmeno l’ombra!

Advertisements

1 Commento

Archiviato in l'universo lesbico

Una risposta a “il manuale lesbico – cap.8: le serate

  1. ricardo

    Muy ilustrativo…..

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...