d’estate la libido vien scopando


Qual’è il periodo migliore per fare l’amore? L’estate, per quanto mi riguarda. Quando sei madida di sudore e puzzi di cane morto. Quando ogni movimento è uno strato d’argilla dove scivoli, dove la pelle è una patina di diaforesi. E quando trombi selvaggiamente sono più scoreggine che altro. Ecco, questo lo definisco “fare le zozzerie“. Più zozzi di così si muore. Farlo sempre, soprattutto di pomeriggio, quando il ventilatore ti accarezza il culo bagnato e ti fa sentire i brividi nel midollo. Che mentre sei lì che ti muovi indomitamente non sai più riconoscere i liquidi: sono umori o sudore? E gli odori si mischiano e quella stanza, se esci e ci rientri, ha un tanfo di sesso così forte che ti viene lo svarione. Le lenzuola potresti buttarle, conserveranno il retrogusto per anni e dopo cento lavaggi ancora lo sentirai.

D’estate, anche se non ne hai voglia (perché sei provata dal caldo e stanca dal lavoro) basta essere leccata qua e là per non capire più un cazzo. E’ scientificamente provato: se ti fai trastullare d’estate, la libido vien scopando. Perchè senti ogni carezza, ogni sfioramento, fin nello stomaco. E quella canicola maledetta si trasforma in ormone primitivo: non hai più il dono della ragione, la perdi e impazzisci. E’ tutto un insieme di sensazioni fastidiose ma piacevoli. Potresti restare stesa lì, ferma, immobile, e ti faresti fare qualsiasi cosa. Urli di più, gemi di più, ti sconquassi come non mai. Perchè d’estate fare l’amore è bellissimo. Perchè dopo averlo fatto ti senti schiacciata da un rullo compressore e questo ti piace da morire.

Quando fa molto caldo si tende a cercare refrigerio, nei condizionatori, nei ventilatori. Entrare in casa è come morire se non hai di questi aggeggi. Ma se non li avessi, approfittane. Vai a farti una doccia, appena esci dal bagno passeranno 5 minuti e sarai nuovamente rorida ma perlomeno avrai le ascelle profumate. Vai in camera da letto, infilati una canottiera (e niente altro) e stenditi (con qualcuno, ovviamente). Basterà stare vicini, sentire i respiri caldi sulla pelle per farti partire uno di quegli ormoni bastardi che non ti dico. E’ tutto molto automatico, il calore provoca sesso. Il sudore provoca sesso. La spossatezza provoca sesso. La libido è un ingrediente altamente stimolato quando le nostre difese sono basse. E’ la spasmodica ricerca di piacere.

E allora lascia che i vostri respiri si accarezzino e ti sentirai l’interno coscia inondato da una cateratta. Ogni tocco sulla tua pelle sarà accentuato all’ennesima potenza. E allora, fidati, ti verrà da gemere come una cagnetta, tipo chihuahua, per intenderci. Non ci saranno più grandi pudori (se sei di questo genere, ovviamente), non sentirai più freni inibitori. La canicola ti stimola, l’estate è portatrice di orgasmi multipli. Fatti una bella scorta, come i cammelli, perchè l’inverno raffredderà i tuoi istinti, in parte. Scopare col freddo non è comodo: il piumone diventa indispensabile e ti ritrovi sempre intrappolata come un fottuto baco. La libertà dell’estate è puramente sessuale.

Dunque cosa aspetti? Sono le 13, vai a scopare. Porta con te un MG.K Vis e lasciati trasportare dall’ebrezza di un sana voluttà.

Annunci

2 commenti

Archiviato in il sesso e la city

2 risposte a “d’estate la libido vien scopando

  1. La mia ganza é andata in vacanza(da sola)ora capisco il perché é sparita…ahimè

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...