il manuale lesbico – cap.6: amica della ex


Avevo promesso ad un’amica che avrei scritto un articolo sul destino ma qualcosa (una foto, un ricordo, delle frasi scritte) mi ha riportato ad un pensiero che ho da diverso tempo e ho deciso di scriverne. Si parla di coppie, si parla di rapporti duraturi, longevi, di persone che hanno condiviso e costruito insieme. Ah no, non parlo di me, sia chiaro. Ho resettato diverso tempo fa, per quanto mi riguarda e, onestamente, non oso più scrivere molto di me per non far cadere nell’errore qualcuno credendo che io ancora pensi a loro.

Le relazioni finiscono, e poi ne cominciano di altre. Ma mai, dico mai, nella mia vita, ho avuto contatti con gli/le ex. Ma che scherziamo? Rapporti civili, può darsi. Rapporti d’amicizia, no grazie. Eppure ne vedo tante, di queste ex fidanzate che si rincontrano, dopo essersene dette peste e corna, a destra e a manca, e poi tac! Insieme alla serata, pacche sulla spalla, baci e abbracci e, addirittura, chiacchiericcio generale con la nuova fidanzata della ex. Si, lo so, voi lesbiche che leggete lo troverete consueto. Ma io non riuscirò mai a trovarlo normale. Forse sbaglio? Può darsi, ma finora questo rifiuto mi ha fatto stare decisamente bene con me stessa.

Quando hai amato intensamente (chi lo ha fatto, ovviamente) termina la propria relazione con la voglia di ricordare piacevolmente solo le cose belle, cercando di allontanare l’iter negativo della fine. Quasi sempre uno dei due commette degli errori madornali, nel porre il punto alla storia, e allora ci si vuole un pò male: rabbia, frustrazione, delusione e via discorrendo. I rapporti si spezzano e le persone si distanziano inevitabilmente. Col tempo, però, si fanno le somme e le sottrazioni e tutto torna sulla retta via, nella speranza di trovare di meglio e, magari, di non finire sulla stessa, banale e ridondante, scoperta di corna, bugie, accuse e compagnia bella.

Nel frattempo le due persone non si incontrano o se succede si evitano (poi c’è chi ha l’immenso culo di vivere lontano dall’altra e allora col cazzo che la incrocia, dio ti ringrazio). E poi ci sono loro, quelle che passato il giusto tempo di sfogo, parolacce, insulti, disprezzo, si beccano ad un locale e per il quieto vivere (così sostengono) si parlano e chiariscono (ma cosa cazzo devi chiarire che non hai potuto chiarire prima?) e fin lì, potremmo anche ritenerlo “normale” se non fosse che da quel momento parte un rapporto morboso dove le due si sentono come se nulla fosse, si messaggiano amorevolmente, si raccontano i cazzi loro con le nuove fidanzate e quando escono si divertono come due amiche di vecchia data.

Ma cristo, tu ci infilavi la linguetta tra quelle cosce! Come puoi parlare con lei di ciò che fa con un’altra che non sei te? Ok, non la ami più ma amore c’è stato e l’amore cambia tutte le carte. Quella persona è nel tuo cuore e nella mente, ne ha fatto parte. Hai dato di te, lei ha dato di sé, vi siete completate, annullate, vissute. Tra donne forse la componente di complicità è così alta che può accadere di confondere le cose ma non in questo modo, non come se quello che vi ha unito per anni fosse passato ma così passato da non farvi più male. Quel pizzicorino alla base del cuore che non permette di immaginare un’altra al posto vostro, in quella casa, su quel divano, tra quelle lenzuola.

Nei rapporti importanti (non le storie di un mese dove nemmeno ce l’avete fatta ad amare così) resta quel qualcosa che vi impedisce di vedere la vostra ex come l’amica. Amica non può. Ci sono sempre le eccezioni, lo so, non mi uccidete. Casi dove due donne hanno capito, nel tempo, di essere più “sorelle” che amanti. E allora perchè no? E allora perchè perdere una persona importante? Ma sono, appunto, fottute eccezioni. Invece mi guardo in giro e mi sembra la norma ormai. E quando vedo le foto allegre e romantiche di una nuova coppia che è già un cazzo di anno che sta insieme (cara ex fidanzata mia, non sto parlando di te, prima che ti martelli ancora i coglioni con i rodimenti di culo), che posta le immagini della loro casetta, che festeggia il natale e presenta le rispettive famiglie… io penso sempre: ma sti cazzi, tra un pò si lasciano e ‘ste foto saranno identiche ma con un’altra tizia tra i coglioni. Si odieranno e poi, un giorno, vedrò le stesse foto di natale con lei, la tipa e la ex con la sua nuova ragazza. Tutte davanti al cazzo di alberello, felici e contente, ma col cuore coperto di brina.

No grazie. Preferisco di gran lunga perdere una persona che è stata importante e cercare, nel limite del possibile, di ricordarla come mia ex, che vederla e frequentarla come se per me fosse stata una parentesi di vita. Magari lo è, magari la persona mi fa schifo, oggi, ma non è sempre stato così, e questo lo sappiamo. Al di là di come i rapporti si sono interrotti, al di là che con una persona che mi fa cagare non potrei mai avere un’amicizia (quindi ci sono casi e casi, conclusioni e conclusioni), quando ci si lascia dopo tanto amore e tanta condivisione, l’amicizia richiederebbe delle energie e una predisposizione mentale, che normalmente non può e non deve esistere. Parere personale, potrebbe non essere così. Ma io, beh, io col cazzo che farei come molte di loro.

Advertisements

2 commenti

Archiviato in l'universo lesbico

2 risposte a “il manuale lesbico – cap.6: amica della ex

  1. Oh, che bello. Contenta di sentirtelo dire (o leggertelo scrivere, vabè).
    Certo che una non può mai dire mai, che chissà cosa ci riserva il futuro, e per carità finché si parla degli altri va bene tutto, ma io personalmente avrei problemi a essere amica di una ex.
    Per gelosia retroattiva se mi piace ancora, per rancore inesauribile se non mi piace più, per milioni di motivi.
    Ma soprattutto, avrei problemi se fosse la mia ragazza a essere amica, un po’ troppo amica, della ex.

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...