la cattiva propaganda sulle ex


C’è che quando due persone si lasciano si scatena un putiferio: insulti, rammarichi, minacce di morte. E via discorrendo. Ma di fondo c’è un’unica verità universale: ci si è voluti bene. Si parte da lì, sempre da lì (al di là del tipo di relazione, quindi non sentitevi presi in causa). Esistono persone che hanno la sensibilità e l’intelligenza di tacere e di conservare, discretamente, il proprio pensiero sulla persona lasciata. Di conservare dentro di sé il ricordo ed i sentimenti provati insieme. E c’è, di contro, quella che invece va dicendo tutto, ma proprio tutto ciò che di meno vero esista per screditarti, più per sé che per gli altri. Si chiama “cattiva propaganda sulle ex“.

A volte agli amici (o a persone che conoscono la nostra storia) ci si appoggia, ci si confida. Si sbatte in faccia tutto ciò che passa per la testa:

m’ha lasciato quella fetida stronza
che un tir la tirasse sotto
ah guarda, non voglio sapere niente, nemmeno se è morta
ma chi quella zoccola infame? chissà chi si sta sbattendo ora alla faccia mia!

A volte si piange con gli amici, si grida, si bestemmia e poi ci si lascia aiutare, si ragiona e si arriva al dunque: doveva finire, non è colpa di nessuno. Andiamo avanti. Gli amici servono a questo e in qualche modo sanno, capiscono, percepiscono, la tua rabbia e i motivi per cui dici queste cose cattive verso la persona che dici di amare o che hai detto di amare o che oggi consideri una delle persone più importanti per te ma eviti di dirlo. Non si creano pregiudizi né odiano la persona che è stata causa naturale della sofferenza del loro amico.

Ma se queste cose le vanno a dire a perfetti sconosciuti, non va più bene. La propaganda diventa pericolosa.  Andare a dire che le tu li disturbi, li cerchi e loro vorrebbero essere lasciati in pace, quando la verità è che loro vorrebbero un rapporto, un contatto, un incontro e dicono che ti vogliono bene, desiderano la serenità per te, vorrebbero chiarire. Ma con questi sconosciuti sostengono che tu sia una stronza, una becera infame bastarda, una poveretta. Bene, questi elementi non meriterebbero nessuna attenzione. Una persona intelligente appena sente queste cose dovrebbe classificarli per quello che sono: persone ferite, arrabbiate, confuse e amareggiate. E non dovrebbero pensare che questa ex sia davvero quel mostro di cui stanno facendo la descrizione. In fondo però non è importante, se una persona è intelligente lascia parlare il malcapitato e poi tanti saluti. E se un giorno incontrasse quella ex magari avrebbe modo di conoscerla per quello che realmente è, una brava persona. Tutti gli altri, che danno manforte e che danno credito a questa propaganda virale, sono inetti quanto chi l’ha messa in atto.

Le voci girano, le cose si scoprono. E gli ex poi, non si stimano più. I ricordi si impregnano di amarezza. E ci si domanda perchè ho perso tempo a cercare di dare una fine dignitosa ad un rapporto che il mio ex sta distruggendo da solo. Perchè sto cercando di capire e spiegare cose a chi non fa altro che sparare bugie ai quattro venti su di te e ti fa terra bruciata, fa in modo che la gente ti guardi con disprezzo o pensi di te le peggio cose. Non vale la pena. E se mai avessi fatto un gesto coraggioso e giusto verso il tuo ex e solo dopo scopri ciò che ha fatto in giro… non pentirtene. In fondo tu sai chi sei, lui sa chi sei, degli altri poco ti deve importare. Certi ex si commentano da soli.

Se non vuoi nausearti quando un ex parlerà male di te, comportati davvero di merda, almeno avrà dei buoni motivi per farlo e tu ti sentirai meno amareggiata.

Advertisements

2 commenti

Archiviato in le atroci verità

2 risposte a “la cattiva propaganda sulle ex

  1. GIOVY

    TUTTA LA MIA STIMA!!

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...