scopare di notte è terribilmente banale


E’ di notte che si sviluppano i pensieri. Quando tutto tace e ci sei solo tu. I pensieri a volte alleggeriscono, altre sono come macigni. Io di notte vivo, è il momento più importante della giornata. I minuti sono così veloci, il tempo vola ed è già mattina. Sarà che si dorme, o forse che ci si diverte. Sarà che di notte l’anima si schiude e la mente si apre. Sarà che di notte si fa spazio ogni sensazione. E ci si masturba, spesso, la notte. Sembra che nessuno possa vederti, sentirti e toccarti. Di notte siamo indistruttibili e spesso anche così fragili. Ed è di notte che mi sorge un pensiero frequente. Ma la gatta della mia vicina dove cazzo si nasconde, di notte? Che quella urla da due ore “miciaaa miciaaa“?

Di notte, io, bevo la tisana, quella rilassante, per capirci. Mi domandano: “ma non ti senti una vecchia a berti la camomilla?“. Ma che ne sapete voi che sono iperattiva? Quando sono nata io la cocaina ha perso tutto il fascino. Di notte è l’unico momento che posso sedare l’anima. Così inquieta, agitata, criminale. Si, perchè io sono psicotica. Credo di esserlo, almeno. Anche se i miei analisti hanno sempre asserito il contrario. “Lei non è affatto pazza, questa parola a noi non piace“. Ansiosa, iperventilata, agitata, nevrotica. Quello si, ma pazza mai. “Abbia rispetto per i matti!“.

Di notte mi piace ricordare. E di notte spesso ho pianto. Ma ho anche riso, da morire. Soprattutto negli ultimi mesi. Non ho mai riso così tanto, non ho mai urlato e pianto insieme. Non ho mai assaporato la notte come ora. Non ho mai ascoltato davvero una voce, né ho mai toccato un corpo. Di notte ho scoperto me e i miei cinque sensi che pensavo smarriti per sempre. Perchè io di notte non ho mai davvero vissuto. Dormire era fondamentale, fino a poco tempo fa. Ora se rientro alle 4 non mi agito, non mi fermento né mi inquieto. Grazie, dunque, a chi la notte me l’ha presentata davvero. Per quella che è. Un momento lunghissimo ma anche terribilmente rapido, dove si è totalmente sé stessi. E’ come uno speed. Ci piace. Ed è di notte che desidero che qualcuno si rompa una clavicola, così eh? Tanto per caso.

Ma voi vi siete mai domandati a cosa serve la notte? A parte sfornare elucubrazioni sulle vostre faccende quotidiane: lavoro, amore, soldi, carriera. Maledire il giorno che l’hai incontrato. Pensare se dare le dimissioni. Meditare su come uccidere la vicina o rapire la gatta (a scopo totalmente ludico). Contattare gente su internet conosciuta anni fa per vedere se ti ricordano. A parte questo, a cosa serve la notte? Per scopare? Come siete demodé, scopare di notte è banale. E’ di mattina che si scatenano gli ormoni. Quando siete ancora tutti stropicciati e caldi da piumone o sudati nell’ afa di luglio. Di notte non si scopa, di notte si delira, si perde la cognizione, ci si abbandona e ci si ritrova. O al massimo, si legge un fottuto libro di Baricco.

Annunci

6 commenti

Archiviato in nevrosi collettiva

6 risposte a “scopare di notte è terribilmente banale

  1. L

    A parte il libro di baricco mi ritrovo in tutto il resto.
    Ti scrivo alle 5 e devo ancora addormentarmi…

  2. La notte?
    Passata una prima (e unica) fase di sonno, arrivano le seghe mentali, le preoccupazioni, le ansie. Se solo potessi tradurre in testo scritto i pensieri che mi passano per la testa (ma non con la penna! Se accendo la luce la magia scompare!) forse riuscirei a cambiare la mia vita. (in peggio?)

  3. Phoebe

    Concordo, almeno in parte. Io preferisco il pomeriggio per scopare, ma non faccio testo, di mattina non voglio neanche che mi parlino, figuriamoci XD anche perché restando sveglia tutta la notte a aggrovigliarmi tra ansia e lenzuola o a scrivere nostalgie, non è che arrivo alla mattina così fresca!

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...