le notizie su internet creano dipendenza


La mattina spesso, bevendo il solito sciacquone di caffè americano, capita che acceda a Libero News, su internet. E ogni santa volta mi prometto di non farlo più, un pò come quando decidi di smettere di bere, prendi tutte le bottiglie di liquore, le scaraventi nel bidone dell’immondizia ma non le svuoti. Così sei sempre in tempo per recuperarle, cosa che fai. Idem per Liber News, accedo al browser, clicco preferiti ed eccoci qua.

Si parte con l’overture, che è sempre la solita: Ruby. Che oggi ho avuto modo di guardare 1 secondo in più del solito, ovvero 2 secondi. E mi sono bastati per accorgermi che ora il caso è chiamato “Rubygate“. Non so se sono solo io a reputare allucinante che le presunte scopate del nostro Premier siano “un caso” e che lo chiamino Ruby, ma poco importa perchè mi si infarcisce sempre di frasi tipo “in qualche modo lo si deve buttare giù” piuttosto che “lui non è un uomo qualsiasi” o anche “lei era minorenne, è un crimine“, e onestamente trovo tutto molto discutibile ma mi manca la voglia di farlo. Il problema è che questa ragazzina diventerà una faccia da t-shirt, un monumento nella piazza centrale di Arcore, un manifesto contro la vivisezione, un souvenir italiano per i turisti, un logo per gadgets. Ne faranno un film, un telefilm, una serie tv, un documentario. Ruby è la nostra icona (mi mancano i tempi in cui lo era la Rodriguez e il suo lato b). E’ colei che con una scondizolata di culo è diventata il nostro pane e salame. E’ ovunque. Fosse rimasta nel letto di qualcuno a contare le banconote ci avrebbe fatto un favore. Senza però entrare nel retorico o peggio nella reale polemica (che detesto), dico che in Italia gravi crimini vengono commessi. Eppure riusciamo a tappezzare ogni notiziario con la faccia della marocchina e chiamiamo il tutto “Rubygate“. Cioè ma… ce la facciamo? (Ovviamente non parlo della notizia, mi annoia e non l’ho letta!).

E passiamo alle notizie più frivole.

Per l’ex coniglietta di PlayBoy il tempo non sembra passare: Shauna Sand (ex moglie del pornodivo Lorenzo Lamas) si conferma una delle donne più sexy. In queste foto, la San, in compagnia del nuovo marito (Laurent Homburger) fa shopping hot e prova lingerie e bikini. La 39enne ex coniglietta, impossibile negarlo, si dimostra in pefetta forma… [da libero news]

Spero di non essere la sola a pensare che a 39 anni, dopo aver posato per Playboy, aver fatto shopping every day, aver scopato come un bignè rimpinzato di crema pasticcera almeno 3 volte la settimana, dopo aver mangiato insalata e pomodori per decenni, aver fatto palestra con personal trainer e sculacciate, aver ingurgitato spremute di verdure e di frutta esotica e aver preso il sole in tutti gli hotel dov’è finita (per “lavoro”)… se non fosse “in forma” lei che detta in sunto non ha fatto un emerito cazzo tutta la vita, mi preoccuperei. Insomma, notizia degna di nota, una di quelle notizie che non solo sono inutili ma nemmeno interessanti. Ma cosa cazzo ce ne fotte di una che se se la incula qualcuno (uuuuh, è una metafora) è solo perchè moglie di un tizio un pelo più “famoso” di lei? Questa notizia fa solo venir voglia di andare a lavoro e mettersi sotto la scrivania (del capo).

Restando sempre in tema di Hard (come il mio beneamato blog), un’altra notizia cattura la mia attenzione. Consideriamo che a breve il Mi Sex partirà, l’8 Aprile a Milanofiori, quindi è anche plausibile che ospiti illustri del pornoworld campeggino a tutte le presentazioni, serate, iniziative possibili. A parte la nostra Maurizia Paradiso che appare sovente in immagini e serate a tema, la notizia clow è il manifesto dedicato all’Unità Italiana da parte della cara Amandha Fox (attenzione, dopo Samanta con l’H, ora abbiamo anche Amandha).

Attraverso il manifesto, che inneggia alla ricorrenza dei 150 anni dalla nascita della nazione, che è stato realizzato in sintonia con il suo fotografo personale, Marco Minello, la Fox vuole porgere il suo ringraziamento personale a tutti i cittadini italiani che l’hanno da sempre accolta come una di loro ribadendo, con un perfetto spirito patriottico degno della migliore Alba Parietti in stile Isola dei Famosi, che l’Italia è una ed una soltanto: concetto tanto caro al nostro amato Presidente della Repubblica, Giorgio Napolitano.[da libero news]

Vorrei vedere quale uomo (eterosessuale) sul territorio nazionale  potrebbe non accoglierla come una di loro.
E non vado avanti. E’ vero, l’Italia è una e una soltanto. E la vagina anche.

E passiamo alla tv, nello specifico all’ “isola dei famosi“. Programma che quest’anno sta facendo più cacare del solito. Normalmente ci fa una carosello di mostruosità (le vip struccate), quest’anno non basta, pochi ascolti. La notizia è da prima pagina: Nina Moric esclusa dal programma, finito per lei questo percorso obbligato, tutti gli sfigati finiscono all’isola. Pare sia una punizione, un’ammenda, qualcosa che serva loro per forgiarli, una specie di recupero. E così anche la cara Nina ha dovuto compiere questo passaggio. Nemmeno la mostruosità dei suoi interventi chirurgici è bastata e l’hanno mandata a casa. Così approda la Ventura. Chi non desidererebbe vederla al naturale? Gli ascolti si alzano ma non abbastanza e allora ecco a voi la news fresca fresca:

L’Isola dei Famosi perde la concorrente più sexy e discussa, Nina Moric, che potrà tornare in Italia e riabbracciare il figlio avuto da Fabrizio Corona, in questi giorni con il padre. Il reality di Rai2 proverà a “salvare” gli ascolti con lo sbarco in Honduras (non si sa per quanti giorni…) del Principe Emanuele Filiberto di Savoia. [da libero news, affari italiani]

Ah beh, ora che arriva il principe, secondo me se ne vanno tutti e li lasciano in Honduras per sempre.

E per finire la mia carrellata mattutina, mi soffermo su un’altra fantastica notizia. I malati di sesso.

Sesso dipendenti, ninfomani, malati di sesso ma in realtà affamati di amore. Sono le persone che soffrono di “sex addiction“, che in italiano viene tradotto con “dipendenza sessuale” una sindrome comportamentale di una persona che manifesta un desiderio sessuale intenso, o una vera e propria ossessione per il sesso“. [da libero news, affari italiani]

I malati di sesso sono affamati d’amore. Mi soffermerei più che altro su questa frase, tralasciando per il momento il fatto che questa notizia sia circordata da titoli come:

1. colloquio, cosa indossare
2. se tuo figlio ti chiede il motorino
3. per le mamme in casa, gli elettrodomestici
4. il trucco della sposa
5. se i genitori si separano

e quindi diciamo inerenti e a tema, questa notizia è degna di 18 paragrafi (io ne ho incollato solo l’inizio), ampi, fitti, con link ad ogni parola che riportano ad altre notizie in merito. Ed è sicuramente argomento da inserire nella voce “donna“. Leggo tutto molto attentamente e mi accorgo che forse era meglio dedicare più tempo al Rubygate. Mi sarei divertita di più.

Aiutatemi lettori, non devo rifarlo.
Io devo smettere di leggere Libero News.

Annunci

10 commenti

Archiviato in il popolo e la vita

10 risposte a “le notizie su internet creano dipendenza

  1. Jen

    E’ proprio vero, Libero o Yahoo.. le notizie minchia a volte sono realmente irresistibili! E lette sempre con la solita espressione mista tra stupore /rassegnazione/ pateticità! Me lo ripeto sempre anche io di non cedere a tutte quelle notiziole che scorrono nella home di Yahoo, mentre sono al lavoro che tento di leggere le mail.
    Ma a volte gli argomenti sono così paradossali, che aprire è un istinto per assicurarci che sia reale il fatto si creino notizie del genere PER DAVVERO !

    Ad ogni modo la mia “stellina like” è tutta per questo post 😀

  2. Deus Ex Machina

    ” Più il cielo è nero, più le stelle brillano… ” così mi rispose una poetessa quando le chiesi come considerava tutto il marciume che ci circonda.
    Trovo che sia un bel modo di vedere le cose se sappiamo come brillare…

  3. Come andiamo, Virgin?
    Troppe donne, non avere la tv mi frega!
    http://macelleriamarleo.wordpress.com/

  4. Una serie tv con Ruby? Secondo me sarà già in onda su MTV dopo Skin 🙂 Devo ammettere che Libero News ti sbatte in faccia le notizie più… meno… mica mi viene il termine corretto!

  5. Francesco B

    Io ti VOGLIO in una striscia quotidiana in tv a commentare le notizie.

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...