san valentino distigrandicazzi


Da secoli la ricorrenza del 14 Febbraio è conosciuta come San Valentino. Tutte coloro che si chiamano Valentina festeggiano l’onomastico. Così anche il nostro famoso stilista italiano. Ma non è per questo che la popolazione lo rammenta sempre. E’ la festa degli innamorati. Eh si, perchè normalmente una coppia, in data 14 Febbraio tende a scambiarsi regali e tenere effusioni, oltre che cene stracostose e scopate colossali. Perchè? Perchè in questo giorno si osanna il sentimento più antico del mondo: l’amore. Così i negozi rimpinzano gli scaffali di odiosi pupazzetti con il cuore in mano (solitamente con scritte del tipo “you’re mine”, “I love you”, “my heart for you” o il peggio e catastrofico “marry me”). E i grandi megastore (per chi vive in città come Milano) ti sparano in vetrina i cd con le canzoni d’amore più famose (tra le quali primeggia il nostrano D’Alessio). E credetemi, è un business mastodontico (o come direbbe mia madre: mastotonto).

Nelle giornate antecedenti al 14 Febbraio, i commercianti fanno affaroni e soldoni a gogo. Perchè di deficienti ce ne sono a sbaffo! Gli innamorati quando amano diventano idioti. Sperperano il loro guadagno in cazzate (a dir poco orripilanti) per la compagna o il compagno del momento. Così il business si sfrega le manine perchè locali, ristoranti e discoteche sfruttano questa loro imbecillaggine per farsi un bel gruzzolo. Serate a tema, cene a lume di candela con il violinista sfigato raccattato dalla metropolitana a strimpellare “love story” e motel addobbati stile bordello anni ’30 con pareti insonorizzate. Solo per loro: gli innamorati.

Fa niente che durante l’anno sono cornuti, o peggio si spaccano la faccia, o peggio non si regalano nemmeno un fiore. No, io non voglio dire la frase che vi aspettate! Ovvero “se ci si ama è tutto l’anno, non solo il 14 Febbraio“, perchè non lo penso per niente. La frase che mi viene è diversa, ovvero “se ci si prende a calci in culo che lo si faccia anche il 14 Febbraio, che facciamo la meglio figura“. L’amore è teorico. La pratica è tutta un’altra faccenda. Si sta insieme, punto. Si vive una relazione, punto. Ci si scambia esperienze e carezze. Fosse per me bloccherei la giornata del 14 Febbraio tipo stand by. Per riprendere tutto il nostro quotidiano il giorno seguente. Ma non si può, quindi resto spettatrice di una colossale presa per il culo, cercando nel mio di non amalgamarmi. Ma soprattutto di non incendiare i negozi di trudini coccolosi.

Internet non ci risparmia. Se io oggi, 14 Febbraio, voglio cercare il cimitero dov’è seppellito Oscar Wilde (lo so che lo sapete, non rompete il cazzo), mi tocca vedere questo scempio:

Poi posso procedere nella mia ricerca. Si, perchè nemmeno il più grande motore di ricerca ci risparmia sta minchiata. Bene, una volta inserita la parola chiave “san valentino” ecco che cosa accade. Wikipedia ci spara subito la sua pillola di storia e io vorrei porre l’accento su questo piccolo paragrafo:

San Valentino detto anche san Valentino da Terni (che suona decisamente romantico) o san Valentino da Interamna fu un vescovo e un martire cristiano (ecco, ovviamente roba religiosa). Venerato come santo dalla Chiesa cattolica, da quella ortodossa e successivamente dalla Chiesa anglicana, è considerato patrono degli innamorati (PERCHE’??). La più antica notizia di S.Valentino è in un documento ufficiale della Chiesa dei secc.V-VI dove compare il suo anniversario di morte (allegro…). Ancora nel sec. VIII un altro documento ci narra alcuni particolari del martirio: la tortura, la decapitazione notturna, la sepoltura (apperò, è stato considerato patrono degli innamorati perchè poraccio l’ha presa nel culo prepotentemente, prototipo dell’innamorato).

Successivamente, sempre Wikipedia, ci da altre informazioni relative a questa festa:

Soprattutto nei paesi di cultura anglosassone, e per imitazione anche altrove (ovviamente NOI italiani), il tratto più caratteristico della festa di San Valentino è lo scambio di valentine, bigliettini d’amore spesso sagomati nella forma di cuori stilizzati (osceni è essere gentili) o secondo altri temi tipici della rappresentazione popolare dell’amore romantico (la colomba, l’immagine di Cupido con arco e frecce, e così via). A partire dal XIX secolo, questa tradizione ha alimentato la produzione industriale (lo so mooolto bene) e commercializzazione su vasta scala di biglietti d’auguri dedicati a questa ricorrenza. La Greeting Card Association ha stimato che ogni anno vengano spediti il 14 febbraio circa un miliardo di biglietti d’auguri (cioè…pensate quanti miliardi di coppie poi si scoppiano), numero che colloca questa ricorrenza al secondo posto, come numero di biglietti acquistati e spediti, dopo Natale (oh mio dio, appunto).

Per concludere cito un sito che non sapevo esistesse, ma nella ricerca appare tra i primi siti internet relativi alla parola “san valentino“. Amando.it (sito ovviamente a tema amoroso, e non per la cantante pugliese, anche se forse c’entra anche lei, continuate a leggere) ci consiglia questo:

San Valentino

San Valentino è alle porte e non hai ancora pensato a come organizzarlo? (molto grave).
Ti manca il tempo per pensare a tutti i dettagli perché hai tantissimi impegni come lo studio, il lavoro, la famiglia, i figli ed è difficile sapersi organizzare… (sai com’è, ogni tanto si gioca a sopravvivere). Pensa però come sarebbe bello avere tutte le informazioni ed il materiale per organizzare una sorpresa per il tuo partner e trascorrere insieme una serata dedicata solo a voi due! (minchia davvero! pensa se non potessimo!?). Su Amando trovi tutto quello che ti serve per organizzare con calma il tuo 14 Febbraio senza fare ulteriori ricerche! Abbiamo raccolto in un’unica sezione tutto il materiale utile per San Valentino: in un’unica pagina troverai consigli su come trascorrere la sera del 14 febbraio, idee regalo, ricette per una seratina romantica, cartoline da inviare con frasi di auguri selezionate (un manuale su come farla strillare a letto dopo la cena, no?). Allora che aspetti? Visita tutte le categorie e scegli in pochi clic tutto il materiale per organizzare un San Valentino originale risparmiando tempo e senza stressarti! (perchè sappiate, la ricerca di cosa fare a San Valentino provoca stress, dipendenza psicologica, psoriasi, orticaria e diarrea).

Per chi in questa festa ci crede, il sito è obiettivamente una manna. Ma allora perchè, guardando la Home, mi basisco?

Come vi dico sempre… meditate. E non vogliatemi troppo male, io sono una bella persona e sono vera!

Come quelli del GF.

Annunci

18 commenti

Archiviato in le atroci verità

18 risposte a “san valentino distigrandicazzi

  1. RKO

    ma perchè oltre a san rincretinimento non eliminiamo pure natale capodanno pasqua ecc ecc ecc……

  2. A questo punto creerò il sito AmandA.it, che organizzerà la vita agli utenti per i 364 giorni restanti… e non sò perchè, ma con un nome del genere darò per scontato che il mio sito sarà Gay Friendly…

    Ovviamente questa è una bugia 😉

  3. selena

    sei un genio! 🙂

  4. Darksun

    hai la capacita’ di riassumere la sostanza del mio (e spero comune con tutte le persone senzienti) sentimento su San Valentino e tutte le minchiate consumistiche.

    grazie

  5. Alberto

    nono ho parole…anche io la penso così Eva…

  6. Francesco B

    ” (un manuale su come farla strillare a letto dopo la cena, no?). ”
    Se sei a pieno diritto nel mio personale Olimpo, le motivazione ci sono, sono tante, e crescono ogni volta che leggo il Tuo Pensiero. E le maiuscole sono volute.

    p.s. ti meriti uno status su FB giusto per romperti le scatole!

  7. Io non ho festeggiato san valentino, e dire che sono accoppiata da tre anni.
    Sono dell’idea che se un rapporto fa schifo non è che per un giorno può diventare pucci pucci love love.

    Però la gran scopata me la sono fatta uguale.. come tutti gli altri giorni.
    I baci perugina mi fanno schifo.

    Continua così *_*

  8. E tutto ha la forma del cuore. Palloncini a forma di cuore, cuori a forma di cuore, torte a forma di cuore, mutande a forma di cuore. E intanto sgomberano l’emozione che mi cola addosso. E il Virgin blog ci riporta alla realtà. Che siamo uomini e oltre al cuore c’è di più.
    http://macelleriamarleo.wordpress.com/

  9. Come non concordare?
    Io mi sono ufficialmente votata a San Single, che tra l’altro si festeggia il giorno dopo del 14..
    Kisses

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...